A Mondovì si coltiva lo zafferano

A Mondovì si coltiva lo zafferano

Un progetto promosso dall’Istituto Tecnico Agrario

 

Zafferano made in… Mondovì. È il nuovo progetto promosso dall’Istituto Tecnico Agrario di Mondovì, che si afferma sempre più eccellenza nel panorama scolastico del territorio: grazie alla presenza dell’azienda agraria, proprio accanto alla sede dell’istituto, sono tante le iniziative che vengono realizzate nel corso dell’anno scolastico, esperienze autentiche per una scuola capace di sviluppare e valorizzare le competenze e le conoscenze dei ragazzi.

L’idea nasce dai ragazzi del quarto anno che - coinvolti dai propri docenti nella scelta del progetto da realizzare nel corso dell’anno scolastico - hanno optato per la coltivazione di questa preziosa spezia, lo zafferano, un’eccellenza dell’agricoltura italiana.

Il progetto è stato avviato ad ottobre, dapprima con lo studio delle peculiarità e della storia di questa spezia; quindi è proseguito nell’azienda agraria, dove i ragazzi, sotto la guida dei docenti e dei tecnici, hanno preparato il terreno per la messa a dimora dei bulbi. Dopo circa venti giorni, è avvenuta la fioritura ed i ragazzi hanno così proceduto alla raccolta dei fiori, dai quali, uno alla volta, attraverso un complesso procedimento, sono stati estratti gli stimmi, che successivamente sono stati essicati prima di essere pronti per l’uso.

“Fin da subito - spiegano dall’Istituto - i ragazzi hanno dimostrato grande impegno ed entusiasmo, grazie alla condivisione ed al coinvolgimento diretto nella scelta del progetto: è importante riuscire a promuovere iniziative capaci di sviluppare le competenze e le conoscenze dei ragazzi, unendo la teoria all’esperienza diretta”.

Il progetto proseguirà nella prossima primavera con la messa a dimora di nuovi bulbi e un secondo raccolto.


Pubblicata il 16 dicembre 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.